FONDI PUBBLICI E PRIVATI PER LA FORMAZIONE CONTINUA

99283166cac982b6ba9872b53577cc6a.gif LAVORO. DONAZZAN: “FONDI PUBBLICI E PRIVATI PER LA FORMAZIONE CONTINUA”

COMUNICATO STAMPA N. 2036 DEL 04/12/2007

(AVN) Venezia, 4 dicembre 2007

“Un accordo per il coordinamento della programmazione delle attività finalizzate al sostegno della formazione continua è stato sottoscritto questa mattina, a Palazzo Balbi a Venezia, sede della Giunta regionale, tra la Regione del Veneto e le Parti Sociali. Spiega Elena Donazzan, assessore alle Politiche per la Formazione, l’Istruzione e il Lavoro: “Il patto prevede il coordinamento tra Regione, Parti Sociali e Fondi Paritetici Interprofessionali, servirà per strutturare un’offerta formativa adeguata all’adattabilità dei lavoratori e delle imprese e allo sviluppo della competitività del sistema economico, garantirà in un quadro di complementarietà la valorizzazione delle diverse filiere (Fondi Strutturali, Legge 236/93, Legge 53/00, Fondi regionali e Fondi paritetici interprofessionali).” L’atto è stato sottoscritto, oltre che da Elena Donazzan, da Giampaolo Pedron (vicedirettore generale di Confindustria Veneto), Monica Galvanin (presidente di Confapi Veneto), Adriano Cappellari (responsabile legale e presidente di Federmanager Veneto), Oreste Parisato (presidente regionale di CNA regionale del Veneto), Vendemiano Sartor (presidente regionale di Confartigianato Veneto), Oscar Furgeri (vicepresidente vicario di Casartigiani – federazione regionale artigianato del Veneto), Ruggero Go (segretario regionale di Federclaai Veneto), Alberto Curti (segretario regionale Confcommercio Veneto), Marco Palazzo (componente della presidenza di Confesercenti federazione regionale del Veneto), Bruno Gabbiani (presidente regionale di ConfProfessioni Veneto), Bruno Nestori (presidente e legale rappresentante di Confcooperative Veneto), Gianfranco Lucatello (presidente e legale rappresentante di Lagacoop Veneto), Filippo Palmieri (vicesegretario regionale di Confsal Veneto), Gian Luca Melega (segretario generale di A.G.C.I. Veneto), Andrea Castagna (segretario regionale C.G.I.L. Veneto), Giulio Fortuni (componente della segreteria regionale di C.I.S.L.Veneto), Gerardo Colamarco (segretario generale U.I.L. Veneto). Sottolinea Donazzan: “Questo accordo è frutto di una condivisione delle parti e di un percorso che nasce dalla volontà di proseguire sulla strada già intrapresa del confronto e dello scambio reciproco”. E’utile sottolineare come si sia favorita la realizzazione di interventi formativi diretti a tutti i lavoratori, siano essi imprenditori, lavoratori dipendenti, lavoratori atipici, liberi professionisti, soci di imprese cooperative”. “Una condizione che si è resa possibile – prosegue Elena Donazzan – grazie al finanziamento sia di fondi pubblici sia di fondi interprofessionali per sostenere parità di accesso alle tante iniziative di formazione continua”. L’Assessore ha, poi, ricordato l’importanza di contribuire all’istituzione di un Osservatorio regionale permanente per indirizzare, integrare, monitorare e valutare il sistema regionale di formazione continua. Conclude Donazzan: “L’itinerario di condivisione di oggi è parte integrante del quadro normativo che da tempo è atteso nel mondo dell’economia del Veneto”.”

 

Si tratta di un comunicato stampa della Regione Veneto relativo a un ACCORDO TRA REGIONE VENETO E PARTI SOCIALI REGIONALI PER IL COORDINAMENTO DELLA PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA’ FINALIZZATE AL SOSTEGNO DELLA FORMAZIONE CONTINUA. Ritengo questo accordo molto importante e indicativo di quella che è l’attenzione delle istituzioni nei confronti della formazione continua, e questo a tutti i livelli, da quello della CEE a quello nazionale e nel particolare a quello Veneto, realtà alla quale appartengo.

Potete trovare qui il testo della delibera regionale e quello dell’accordo con le parti sociali:

delibera regione veneto.pdf

accordo.pdf

Vi segnalo infine il sito http://www.eformazionecontinua.it/ nel quale è possibile trovare utilissime informazioni e aggiornamenti sul tema della formazione continua dal punto di vista istituzionale e politico. Può essere anche un buon punto di partenza per trovare nuove opportunità per fare formazione…

Un saluto a tutti!

Stefano

FONDI PUBBLICI E PRIVATI PER LA FORMAZIONE CONTINUAultima modifica: 2007-12-06T11:38:07+01:00da steblog
Reposta per primo quest’articolo